Da Reine verso la spiaggia di Bunes, passando per Vinstad – Isole Lofoten ─ Norvegia [II Parte: Vinstad-Bunes Beach]

Il traghetto mi ha appena lasciato a Vinstad e, mentre prende il largo, mi accorgo di quanta dolce ripetitività esista nel suo muoversi tra quel fiordo suggestivo. Vedo ancora la schiuma che sembra accendere nuovi colori sul volto dell’acqua, ma, un attimo dopo, le rughe scompaiono e tutto torna piatto, immobile. Supero le cassette della posta e m’incammino lungo il sentiero: m’imbatto subito in una piccola abitazione; ho il ricordo che fosse bianca o − chissà – rossa, con una scritta a mano: BAR, TOILETTE. Internazionale.

Lascio alle spalle questa parte di mondo e procedo con passo spedito. La camminata è piacevole, il fiordo prosegue ancora all’interno costeggiando il sentiero,  anche se l’acqua si fa sempre più bassa; complice la marea, che lascia scorci di sabbia e qualche conchiglia sparsa qua e là. Una barchetta legata a una boa si lascia dondolare dalle poche onde che la cingono a prua; forse il proprietario sonnecchia in una delle poche casette che s’incontrano lungo il percorso. Alcune di esse sembrano disabitate; da altre, invece, provengono suoni di radio gracchianti e s’intravedono, nei piccoli giardini, un signore con le guance rosse che fatica a tagliare il suo prato e un triciclo capovolto abbandonato in un cortile recintato.

Il sentiero inizia a salire, prima dolcemente, poi si fa sempre più ripido. C’è una cresta lassù in cima: una sorta di barriera naturale. Mentre salgo mi volto indietro e la vista della baia sottostante, appena lasciata, con la fila delle montagne ai lati, mi regala una scusa per riprendere fiato e scattare qualche foto.

Riprendo il cammino e arrivo in alto. Quassù sembra di trovarsi nell’anticamera di una nuova dimensione: uno spartiacque; il dorso divide il paesaggio in due mondi distinti. Valicata la cresta, resto senza fiato. In basso, davanti a me,  una spiaggia che sembra infinita. Sarà lunga un chilometro, forse due, tre… non me ne rendo conto. Ora sono indeciso, mi volto indietro. Sto per lasciare le acque limpide e sonnacchiose, il fiordo e i suoi contorni delicati e il tiepido sole norvegese per raggiungere quella vasta lingua di sabbia, un mare agitato e delle ombre riflesse, sul terreno, dalle montagne che circondano in semicerchio la spiaggia stessa. E sia.

707

M’incammino per un sentierino scosceso, dove le scarpe ogni tanto sprofondano come inghiottite dalla sabbia portata dal vento che si mescola alla terra. Le onde del mare, che s’infrangono sulla battigia, via via che mi avvicino alla spiaggia si fanno sempre più rumorose: ne sono attratto. Il vento apre la giacca a vento e la sciarpa vola via. Sono sulla spiaggia. Potrei correre verso il mare lontano. Eppure mi soffermo:  sospendo ogni movimento. E osservo il mare di fronte a me. Delle nuvole si rincorrono veloci e sembrano toccare l’acqua. Anche qui la sensazione di quel cielo che ha il sapore d’infinito non mi abbandona. Le montagne con le loro pareti taglienti fanno da guardiani di questo spazio selvaggio. Adesso vorrei correre, ma qualcosa mi trattiene ancora. Vedo qualcuno che si prepara per la notte: apre una tenda, tira fuori dal suo zaino un fornellino. Da qualche parte ho letto che i tramonti a Bunes Beach sono tra i migliori alle Lofoten. Invidierò chi dormirà qui, durante il mio tragitto di rientro. Prendo coraggio e vado verso il mare. Tolgo le scarpe e inizio a lasciare le mie orme sulla sabbia bagnata; mi avvicino, eppure il mare mi sembra ancora lontano. Le mie impronte calpestano quelle di un bambino e di un cane e di un uccello che mi hanno preceduto. Arrivo al mare, finalmente. E sono quasi in acqua. Qualche temerario si tuffa, io resto fermo, chiudo gli occhi. L’acqua lambisce i miei piedi. Apro le braccia e il profumo del mare, inconfondibile, accompagnato dal vento, lo sento sulla pelle, mi inebria la mente. La spiaggia di Bunes mi ha rapito, scosso. Resta nel cuore …e fa felice.

709

2 pensieri su “Da Reine verso la spiaggia di Bunes, passando per Vinstad – Isole Lofoten ─ Norvegia [II Parte: Vinstad-Bunes Beach]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...